Carlo di Borbone, maglietta con scudetto «ritoccato» per festeggiare la vittoria del campionato

Messaggi di affetto ai napoletani anche dalla moglie Camilla e dalle figlie

Il tifo sportivo si sa, è la forma di espressione suprema dell’appartenenza; un fenomeno sociale antico nato sotto i greci, a volte più esteso del dissenso che racchiude in esso ideali di riscatto, identità, supremazia e valore.

Pubblicità

Lo scudetto appena conquistato dalla squadra di Spalletti ha fatto deflagrare nel cuore dei napoletani tutti questi sentimenti rendendoli incontenibili. Se è pur vero che di vittorie non ci si sazia mai è anche giusto riconoscere che ognuna ha il proprio sapore, e quelle di numero dispari inferiori a cinque forse un po’ di sapore in più ne hanno. Il «primo» amore non si scorda mai ma Tre è il numero perfetto, così come perfetta è stata non solo la squadra ma tutto il progetto Napoli di quest’era de Laurentiis.

Manifestazioni di gioia hanno coinvolto tutti, non solo i tifosi della squadra di calcio ma tutti coloro che amano Napoli. Manifestazioni di giubilo sono arrivate da ogni dove senza distinzione di classe e appartenenza, perché si sa, le passioni eliminano tutte le barriere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Tra i tifosi che hanno manifestato gioia per il grande traguardo non sono mancati i Reali Duo Siciliani. Carlo di Borbone delle Due Sicilie insieme alla moglie Camilla ed alle figlie Maria Carolina e Maria Chiara hanno gioito per il Napoli e per Napoli; i discendenti dei Napoletani Sovrani lo hanno fatto sapientemente, con eleganza e testa alta, così come il loro ultimo predecessore S.A.R. Francesco II, riuscendo a trasmettere il proprio attaccamento al popolo napoletano e nel contempo dissociandosi silentemente verso l’italica istituzione.

Per l’occasione la famiglia reale ha deciso di farsi fotografare con indosso una t-shirt con serigrafato uno scudetto dai soli colori bianco-azzurri con al centro lo stemma Borbonico ed il numero 3. Una mossa genuina ma ben orchestrata che nel contempo manda tre chiari messaggi: Napoli vince, Napoli primeggia, Napoli siamo noi.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Fondi Fsc, la Regione Campania: Tar Campania ha accolto nostro ricorso

L'annuncio in una nota di Palazzo Santa Lucia «Con sentenza n.1178 di oggi, il Tar Campania ha accolto il ricorso della Regione Campania avverso il...

Toupet per provare a fuggire: latitante del clan Orlando–Polverino arrestato

I militari gli hanno sfilato la parrucca La parrucca non è bastata a nasconderlo, e così Fabio D'Agostino, 37 anni, ritenuto vicino al clan Orlando-Polverino,...