Giornalismo in lutto: Massimo Milone stroncato da un malore improvviso

I funerali si svolgeranno domani

Stroncato da un malore è morto il giornalista Massimo Milone. Caporedattore generale della Tgr Campania per un decennio e direttore di Rai Vaticano, da poco in pensione Milone, 67 anni, si è sentito male mentre era nella sua casa a Napoli. I funerali si svolgeranno domani, mercoledì 10 maggio, alle ore 11 nella chiesa dell’Arciconfraternita dei Pellegrini a Napoli. Laureato in giurisprudenza, ha collaborato fin da giovane con il quotidiano Avvenire.

Pubblicità

Entrato in Rai nel 1979, ha seguito come inviato alcuni dei più importanti avvenimenti della Campania, dalle Brigate Rosse al rapimento di Ciro Cirillo, dal terremoto dell’Irpinia del 1980 al caso Maradona – Sinagra. Dal 2002 al 2008 è stato presidente dell’Unione cattolica stampa italiana subentrando ad Emilio Rossi. Autore di diversi libri, Milone ha ideato lo speciale «Il Giubileo di Francesco», in onda su Rai1 e ha seguito i viaggi del pontefice a Cuba, Stati Uniti e Messico.

«Un grandissimo giornalista, un immenso uomo. Per me un Maestro ed un fratello maggiore… Ci mancherai. Ti porterò per sempre nel mio cuore distrutto dal dolore. Ti voglio un bene pazzesco, carissimo Massimo Milone». Così in un post su Facebook Antonello Perillo, vicedirettore nazionale Tgr Rai.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

A Scampia una donna trovata morta dal figlio: indagine per omicidio colposo

Il corpo rinvenuto nella sua abitazione Ipotizza l'omicidio colposo nei confronti di ignoti la Procura di Napoli in relazione alla morte di una donna di...

La guerra di camorra dimenticata, Di Lauro contro Puca

Fu in quel conflitto che Gaetano Marino perse le mani mentre piazzava un ordigno davanti alla casa del boss di Sant’Antimo Nella storia criminale del...