Volla, 22enne ucciso all’esterno di un ristorante: era affiliato ai De Luca-Bossa

Esplosi almeno 7 colpi d’arma da fuoco

Agguato nel Napoletano. I carabinieri sono intervenuti a Volla, nel piazzale dell’esercizio commerciale «In Piazza», in via Monteoliveto 41, dove ignoti con alcuni colpi d’arma da fuoco hanno ucciso Alessio Bossis, 22 anni. Bossis era un volto molto noto agli investigatori e ritenuto, nonostante la giovane età, un boss emergente del clan De Luca Bossa che, nel quartiere di Napoli di Ponticelli, si contende lo spazio criminale con i De Micco.

Pubblicità

Ed è proprio dai «bodo», come sono chiamati i De Micco, che quasi certamente arrivano i sicari. Il ragazzo, originario di Volla, frequentava le palazzine del quartiere partenopeo. Già nel 2019 era stata fermato perché con un gruppo di ragazzi, suoi coetanei, all’epoca aveva 19 anni, era pronto a creare un nuovo clan. Nel 2020 fu arrestato per una sparatoria nel cuore di Napoli, in piazza Trieste e Trento, nella quale furono feriti, tra la folla e a pochi metri dalla Prefettura, due ragazzi dei Quartieri Spagnoli.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Donna investita da un ritorno di fiamma: deceduta

La vampata partita da una fuga di gas di una stufa Un'anziana è deceduta in seguito alle ustioni riportate nell'incendio sviluppatosi nella sua abitazione di...

Sul terzo mandato il Pd va in frantumi: al Senato vota contro ma il partito si spacca

Bonaccini contro la Schlein: Non è stato rispettato l’accordo Con fare schizofrenico, in poche ore il Pd è riuscito a votare compatto in Senato e...