Traffico di droga e intestazione fittizia di beni, colpo alla ‘ndrangheta: 13 fermi

Coinvolto l’ex pugile e concorrente dell’Isola dei Famosi Franco Terlizzi

Con il fermo di 13 persone in corso da stamane da parte dei finanzieri dei Comandi Provinciali di Pavia e Milano, unitamente a militari dello S.C.I.C.O. di Roma, è stata azzerata un’associazione per delinquere dedita al traffico di cocaina, hashish e marijuana e all’intestazione fittizia di beni, con al vertice Davide Flachi, il figlio dello storico esponente della ‘ndrangheta Pepè Flachi, soprannominato il boss della Comasina, morto lo scorso gennaio.

Pubblicità

L’operazione coordinata dalla dda milanese ha portato anche al sequestro di due attività imprenditoriali e mitragliatori da guerra.

I 13 fermi rappresentano l’epilogo di una complessa inchiesta, chiamata «Metropoli – Hidden Economy», coordinata dalla Dda milanese e condotta dai Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di Milano e Pavia, con il supporto del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma, che ha permesso di ricostruire i flussi di danaro e rilevare come una carrozzeria, utilizzata dagli indagati anche per la riparazione di auto in danno di istituti assicurativi, ed un negozio di articoli sportivi, entrambi sequestrati, della provincia di Milano e formalmente intestati a terzi, fossero in realtà riconducibili all’indagato principale, ossia Davide Flachi.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Le indagini hanno portato a individuare le rotte dello stupefacente, con sequestri effettuati anche in Svizzera, estorsioni nei confronti dei clienti morosi ed un traffico di armi anche da guerra, quali mitragliatori Kalashnikov riforniti da cellule calabresi e balcaniche.

Tra i destinatari del provvedimento di fermo c’è anche Franco Terlizzi, ex pugile e pr dell’Hollywood, passato alla ribalta delle cronache per aver partecipato negli scorsi anni all’Isola dei Famosi. Terlizzi, secondo gli accertamenti, sarebbe uno dei prestanome di Davide Flachi.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Dichiara dati falsi per avere contributo Covid da 50 mila euro

Aveva dichiarato di aver svolto l'attività di parrucchiere, ma non era vero Avrebbe comunicato all’Agenzia delle Entrate un calo del fatturato della sua attività di...

Camorra, il pentito contro Tina Rispoli: «È lei il capo del clan Marino»

A parlare è Salvatore Tamburrino, ex fedelissimo di Marco Di Lauro «È Titina che gestisce la famiglia là», «è lei il capo del clan Marino»....