Federproprietà Napoli

Inchiesta appalti a Pozzuoli, l’accusa a Figliolia: prestazioni sessuali in cambio di buoni spesa

Pubblicità

I rapporti si sarebbero consumati nel suo ufficio

Prestazioni sessuali con una donna in cambio di buoni spesa Covid: è quanto la Procura di Napoli, che indaga sull’assegnazione di alcuni appalti a Pozzuoli, contesta all’ex sindaco della città flegrea, Vincenzo Figliolia, nei confronti del quali i sostituti procuratori Capuano e Sica ipotizzano i reati di concussione e peculato. Lo scrivono organi di stampa.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I rapporti sessuali con la donna si sarebbero consumati nel suo ufficio, dove gli inquirenti avevano fatto sistemare delle microspie. La donna, indigente, avrebbe chiesto aiuto al primo cittadino il quale, secondo l’ipotesi degli inquirenti, avrebbe approfittato della situazione. Oltre che per i buoni spesa, Figliolia avrebbe anche cercato di agevolare la donna nel disbrigo di pratiche amministrative inerenti cure, sempre in cambio di prestazioni sessuali.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Torre Annunziata, un (per)corso di orientamento per migliorare l’accoglienza

Pro-loco Oplonti e “Ospitalità Diffusa – AreV-OD” insieme per «Mo’ m’arape nu B&B!» Presso la sede della Pro Loco Oplonti «Marina del Sole» è stato...

Disastro Eav: ancora un treno della Circumvesuviana fuori dai binari

Collegamento interrotto tra Castellammare di Stabia e Vico Equense E’ ancora interrotto il collegamento ferroviario tra Castellammare di Stabia e Vico Equense, in provincia di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook