Federproprietà Napoli

Allarme nel Vesuviano: coppiette rapinate con bastoni

Pubblicità

In azione in tre per due colpi, sfondati vetri auto in sosta

In tre, armati di bastoni, infrangono i vetri delle auto in sosta per rapinare le coppiette. Due episodi avvenuti nel giro di pochi minuti la scorsa notte: è allarme nel Vesuviano. Verso la mezza, in via Panoramica a Trecase, i carabinieri della locale stazione sono intervenuti per prestare soccorso a due giovani, rispettivamente di 27 e 25 anni.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Stando a quanto raccontato dai ragazzi, poco prima tre persone, giunte sul posto a bordo di una Fiat Panda, con volto coperto e con in mano dei bastoni, avevano infranto i vetri anteriori della loro Peugeot 208, facendosi consegnare soldi, gioielli, portafogli e perfino le chiave della vettura. La coppietta dopo la segnalazione alle forze dell’ordine ha rifiutato di farsi medicare.

Poco prima tardi, la scena si è praticamente ripetuta a Terzigno, comune non distante dal luogo della prima rapina. I carabinieri sono intervenuti a via Nespole della Monica: anche in questo caso le giovani vittime (un ragazzo di 23 e una ragazza di 20 anni) hanno segnalato la presenza di una Fiat Panda e di tre individui, che hanno utilizzo di bastoni per rompere i vetri anteriori della vettura sulla quale si trovavano. Sui due episodi indagano i carabinieri della compagnia di Torre del Greco.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Il Palazzo Reale di Napoli apre ai visitatori l’Androne delle Carrozze

L'inaugurazione con una mostra documentaria Con la mostra documentaria «Palazzo Reale: danni di guerra e restauri. Una storia per immagini dal 1943 agli anni Cinquanta»,...

Matteo Messina Denaro, le ultime parole del boss all’autista: «È finita»

Giovanni Luppino resterà in carcere «Cercano me. È finita». Vedendo avvicinarsi i carabinieri aveva capito. Ha abbracciato il suo autista. E al militare del Ros,...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook