Federproprietà Napoli

Il conflitto in Ucraina, Mariupol attaccata dal mare. Esplosioni a Zaporizhzhia

Pubblicità

Zelensky: «Posizioni nei negoziati sembrano più realistiche»

Le sirene di allarme aereo sono risuonate di nuovo questa mattina all’alba in diverse città dell’Ucraina. Sono state udite in particolare a Kiev, Leopoli, Ivano-Frankivsk, Odessa e Dnipro. Esplosioni sono state udite nella città sud-orientale di Zaporizhzhia. Secondo quanto riferito dal Kiev Independent, sarebbe stata colpita anche la stazione dei treni. A confermare la notizia delle deflagrazioni è stato il segretario del consiglio comunale locale, Anatoliy Kurtev.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nella notte i russi hanno iniziato ad attaccare dal mare Mariupol, la città nell’Ucraina meridionale assediata da giorni. Il lancio di razzi, come hanno spiegato funzionari locali, è avvenuto da navi russe approdate vicino al villaggio Bilosaraiska Kosa.

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha fornito una visione più ottimistica delle posizioni di Ucraina e Russia ai prossimi colloqui di pace, affermando che i negoziati suonano «più realistici». In un discorso alla nazione, Zelenskiy ha detto: «Gli incontri continuano. Mi è stato detto che le posizioni nei negoziati sembrano più realistiche. Tuttavia, è necessario ancora più tempo affinché le decisioni siano nell’interesse dell’Ucraina».

Il messaggio ai cittadini russi

«Cittadini della Russia, chiunque di voi abbia avuto accesso a informazioni veritiere potrebbe aver già realizzato come finirà questa guerra per il vostro paese: con disgrazia, povertà, isolamento lungo un anno, un sistema repressivo brutale che tratterà i cittadini russi in modo disumano come voi, occupanti, trattate gli ucraini. Quello che verrà dopo dipende dalle tue azioni» ha aggiunto in un messaggio diffuso nella notte.

Pubblicità

«Voglio rivolgermi ai funzionari russi e a tutti coloro che sono coinvolti nel governo in carica. Se rimanete al vostro posto, se non parlate contro la guerra, la comunità internazionale vi spoglierà di tutto ciò che avete guadagnato negli anni. Ci stanno lavorando. Ciò riguarda la propaganda, il quarto stato in Russia. Se continuate a lavorare per la propaganda, vi esponete a un rischio maggiore di quello che correte se vi dimettete semplicemente: il rischio di sanzioni e un tribunale internazionale per la propaganda di una guerra aggressiva, per la giustificazione dei crimini di guerra. Lasciate il vostro lavoro. Diversi mesi senza lavoro sono meglio di un’intera vita sotto il processo internazionale», ha concluso.

Leggi anche:  Circum, riapre stazione Castello di Cisterna: Eav annuncia 26 nuove corse

Senato Usa, Putin criminale di guerra

Intanto il Senato degli Stati Uniti ha approvato all’unanimità una risoluzione che condanna il presidente russo Vladimir Putin come un criminale di guerra, una rara dimostrazione di unità nel Congresso profondamente diviso. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden dovrebbe annunciare ulteriori 800 milioni di dollari in assistenza alla sicurezza per l’Ucraina. Lo ha affermato un responsabile statunitense, citato da Cnn. Ciò porterebbe il totale promesso a 1 miliardo nell’ultima settimana e 2 miliardi dall’inizio dell’amministrazione Biden.

Il nuovo pacchetto includerà missili anticarro. Ma si fermerà prima della no-fly zone o degli aerei da combattimento che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato sono necessari per sostenere la lotta dell’Ucraina contro la Russia. Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato che ci sarà un’Ucraina indipendente per «molto più tempo» di quanto ci sarà un Vladimir Putin, durante un’intervista con la Cnn. «Prima di tutto, ci sarà un’Ucraina, un’Ucraina indipendente molto più a lungo di un Vladimir Putin. In un modo o nell’altro, l’Ucraina sarà lì e ad un certo punto Putin no», ha detto Blinken.

«La vera domanda è quanta morte e distruzione sia stata provocata dall’aggressione russa nel frattempo, ed è per questo che stiamo lavorando il più duramente possibile per limitare, fermare, porre fine alla guerra per scelta che la Russia sta conducendo», ha detto Blinken. «Lo stiamo facendo attraverso il supporto che forniamo all’Ucraina ogni singolo giorno. Lo stiamo facendo con la pressione che esercitiamo contro la Russia ogni singolo giorno», ha aggiunto il capo del dipartimento di Stato.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Il Pnrr rimborserà anche le violazioni dei diritti inviolabili commesse dal Terzo Reich

Il governo lavora per il futuro e le nuove generazioni, con la testa rivolta all'indietro, per l'Europa però i «migliori» possono permetterselo Il Consiglio dei...

Coronavirus, in Italia 2.483 nuovi contagi e 93 decessi. Campania, 375 positivi

Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 2.483, contro i 1.820 del giorno precedente ma soprattutto i 3.224 di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook