Federproprietà Napoli

Carceri, Zaffini (FdI): «Governo verifichi addestramento ed equipaggiamento della Penitenziaria»

Pubblicità

Per il senatore gli eventi critici che avvengono nelle carceri richiedono «un intervento immediato e deciso»

«Il governo verifichi celermente che gli agenti di polizia penitenziaria abbiano ricevuto un dettagliato piano di addestramento e conseguito un’ attestazione specifica d’idoneità all’uso dello sfollagente e del rispettivo equipaggiamento protettivo».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Lo afferma in un’interrogazione al ministro della Giustizia il senatore di Fratelli d’Italia Franco Zaffini.

«A questo proposito – continua – si chiede anche se non si intenda avviare una indagine circa l’obsolescenza dell’armamento speciale (sfollagente) e del rispettivo equipaggiamento di protezione (scudo ed elmetto UBOTT) in dotazione al personale di Polizia penitenziaria, che risulterebbe addirittura essere fornito con validità operativa già superata da anni».

«E infine – chiede Zaffini _, se esiste la volontà di individuare risorse adeguate alla fornitura di nuovi armamenti ed equipaggiamenti al personale di Polizia penitenziaria, nonché alla fornitura di unità cinofile in numero sufficiente alle esigenze dei singoli istituti».

Pubblicità

«I numerosi eventi critici che avvengono all’interno degli istituti penitenziari sia con riferimento alle rivolte dei detenuti, sia con riferimento alle evasioni e ai singoli quotidiani e crescenti episodi di aggressione ai danni degli agenti di Polizia penitenziaria uniti alle criticità riscontrate in termini di addestramento e di equipaggiamento degli stessi, richiedono un intervento immediato e deciso a tutela della loro sicurezza» conclude il senatore Zaffini.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Covid-19, Speranza: «Peggiora la situazione epidemiologica, stato d’emergenza fino al 30 aprile»

Lo stato di emergenza in Italia per la crisi pandemica Covid-19 verrà prorogato fino al 30 aprile prossimo. Lo ha detto il ministro della...

Conte chiude gli Stati generali, ma per le riforme se ne riparlerà a settembre. La crisi però non può attendere

Cala il sipario su villa Pamphilj. Ieri il premier Giuseppe Conte ha chiuso gli Stati generali. Con l’incontro con le menti brillate, tra cui...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale