Federproprietà Napoli

Migranti chiedono di essere trasferiti e scoppia la protesta: 3 operatori contusi nell’Agrigentino

Pubblicità

Migranti chiedono di essere trasferiti in altri centri di accoglienza e all’ennesimo diniego devastano l’intera struttura. Teatro della protesta è il centro di accoglienza “La grande famiglia” di Naro, in provincia di Agrigento. Secondo una prima ricostruzione venti ospiti, di cui 16 ancora minorenni, avrebbero alimentato una protesta scaturita dalle loro incessanti richieste di essere trasferiti in altri centri di accoglienza presenti nella provincia agrigentina.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Durante i momenti di tensione sarebbero stati danneggiati mobili, attrezzature e altri arredi per un danno di circa 10 mila euro. Il bilancio conta anche tre feriti tra gli operatori sanitari di turno che hanno cercato di sedare gli animi invano.

Difatto, intervenuti per riportare la calma e spiegare i motivi del diniego del trasferimento, sono rimasti contusi e hanno dovuto recarsi all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì per le cure sanitarie.  Sul posto sono giunti i militari dell’Arma che hanno riportato la tranquillità.

Il sindaco di Naro Maria Grazia Brandara ha immediatamente disposto il trasferimento degli ospiti protestanti in altre strutture della provincia. Episodi analoghi si erano già verificati la scorsa estate al centro “Villa Sikania” di Siculiana, dove altri venti migranti si sono arrampicati sul tetto animando una protesta allo scopo di ottenere un trasferimento. Dopo circa due ore di scompiglio, il presidio delle forze dell’ordine ha riportato la calma.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, uccide la moglie e si costituisce: 34enne in manette nel Casertano

Uccide la moglie con alcuni colpi di pistola e si costituisce ai carabinieri. E' accaduto a Cancello Scalo, frazione di San Felice a Cancello,...

Il turismo innovativo? In Calabria è a costo zero e punta sull’identità

Tendenze inverse e politiche di sviluppo territoriale fondate su presupposti diametralmente opposti, si fanno strada, parallelamente, in Calabria. E' questa la dicotomica dinamica, che...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale