Coronavirus, in Campania 714 nuovi contagi e 25 decessi

Sono 714 i nuovi contagi da Coronavirus in Campania (di cui 26 casi identificati da test antigenici rapidi) su 7.258 test esaminati (di cui 232 antigenici). E’ quanto si apprende dal bollettino dell’Unità di Crisi della Regione.  Sui 714 cas 75 sono sintomatici. L’incidenza contagi-test è dunque del 9,83%, rispetto al 6,99% di ieri. Un dato in salita ma c’è da considerare che nel week end vengono effettuati molti meno tamponi.

Pubblicità

Le persone contagiate dall’inizio dell’emergenza sono 207.863 (di cui 156 antigenici). Il totale dei test è 2.245.559 (di cui 2.605 antigenici)​. I nuovi decessi riportati nel bollettino sono 25 (6 deceduti nelle ultime 48 ore e 19 deceduti in precedenza ma registrati​ ieri​) per un totale di 3.395. I guariti nelle ultime 24 ore sono 1.138, 131.806 dall’inizio della pandemia. Le persone ricoverate con sintomi sono 1.448 (-12 rispetto a ieri). Stabile il numero delle persone in terapia intensiva, oggi sono 94 (quanto ieri).

Intanto prosegue la campagna di vaccinazione contro il Covd-19. «Con gli arrivi delle nuove dotazioni di vaccino, in programma oggi e domani, la campagna vaccinale proseguirà in maniera serrata per completare il primo blocco, e prioritariamente per la fase dei “richiami” della prima dose, somministrata dal 30 dicembre scorso» lo afferma in una notta la Regione Campania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Le seconde dosi saranno somministrate regolarmente e secondo calendario a partire dai 21 giorni di distanza previsti. La campagna non si interromperà ma è previsto un fisiologico rallentamento delle somministrazioni fino a giovedì». Rallentamento dovuto anche all’annuncio della Pfizer di un rallentamento della produzione e della consegna delle dosi  all’Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

La scoperta: i papiri di Ercolano rivelano gli ultimi istanti di vita di Platone

Individuato anche il luogo di sepoltura del filosofo Le dolci note di un flauto suonate da una donna originaria della Tracia avrebbero dovuto rendere più...

Ecco perché il clan Mazzarella è la cosca più potente della città

Nell’analisi dell’Antimafia tutti i territori controllati dal clan e le famiglie alleate Il clan Mazzarella è tentacolare, ramificato e diffuso a macchia di leopardo. L’analisi...