Federproprietà Napoli

Super Sud, un tuffo nella storia: Viabilità, opere pubbliche e trasporti

Il ponte sul Garigliano - Super Sud, un tuffo nella storia
Ferdinando II, consapevole della notevole importanza di collegamenti sicuri e rapidi al Sud, diede un notevole impulso alla realizzazione di strade e arterie di comunicazione, che, come scrive l’Alianello «dalle 1505, quante se ne sommavano nel 1828, erano divenute nel 1855 la bellezza di...

Super Sud, un tuffo nella storia: Ferdinando II, il re riformatore. La sua morte spianò la strada a Garibaldi

Ferdinando II delle Due Sicilie - Super Sud, un tuffo nella storia
Secondogenito, ma primo maschio di Re Francesco I, Ferdinando nacque a Palermo il 12 gennaio 1810 e morì a Caserta il 22 maggio 1859, appena quattro mesi dopo aver festeggiato il suo 49esimo compleanno. Era morto, quindi, soltanto da un anno quando Giuseppe Garibaldi,...

Super Sud, un tuffo nella storia: la propaganda antiborbonica degli esuli partenopei

Super Sud
Francesco Pappalardo in 'Civiltà del Sud' nel 2003 scrive che «La rappresentazione del Mezzogiorno come un blocco unitario di arretratezza economica e sociale non trova fondamento sul piano storico ma ha genesi e natura ideologiche. I primi a diffondere giudizi falsi sugli inferiori coefficienti...

Super Sud, un tuffo nella storia: I 127 anni di Regno dei Borbone al di qua (Citra) e al di là (ultra) il faro

La denominazione di Regno delle Due Sicilie era conseguenza del fatto che i territori che formavano i Reali Domini erano localizzati al di qua (Citra) ed al di là (Ultra) del Faro ovvero dello Stretto di Messina e, quindi, si estendevano dentro e fuori...

Super Sud, un tuffo nella storia: Il 22enne Carlo III viene proclamato Re di Napoli. Si apre l’era dei Borbone

Come abbiamo appena visto, la designazione, da parte di Carlo d’Asburgo, di Filippo d’Angiò, nipote di Luigi XIV, a suo successore nei regni asburgici dell’Italia del Sud e la proclamazione ufficiale dell’erede - che qualche giorno prima dell’incoronazione aveva sposato Maria Gabriella di Savoia...

Super Sud, un tuffo nella storia: Gli Asburgo, Massimiliano I, l’ultimo cavaliere

Massimiliano I - Super Sud
Visto il ruolo avuto nel nostro Paese da questa dinastia, non si può assolutamente tralasciare - seppure facendolo in maniera decisamente veloce - qualche riflessione sulla famiglia degli Asburgo, cui dopo la fine del giovane Martino, venne trasferita la titolarità dei regni dell’Italia del...

Super Sud, un tuffo nella storia: Pietro III di Aragona e la scalata al trono di Sicilia nel 1282

Super Sud - Pietro III d'Aragona
A legare le sorti di questa famiglia di origini spagnole all’Italia del Sud era stato il Re Pietro III che, avendo sposato Costanza figlia di Manfredi, per rivendicarne l’eredità sostenne la rivolta dei siciliani contro gli Angiò. E quando il parlamento dell’isola, nel giugno...

Super Sud, un tuffo nella storia: nel 1266 papa Urbano IV incoronò Carlo d’Angiò Re di Sicilia

Carlo-I-Super-Sud
Dopo la dinastia normanna degli Altavilla, che ne aveva unificato i territori, il controllo dell’Italia del Sud fu appannaggio degli Anjou (in italiano divennero gli Angiò), famiglia capetingia discendente da Carlo, figlio di Luigi VIII, re di Francia. Al quale, alla morte di Federico...

Super Sud, un tuffo nella storia: secondo millennio, dalla lontana Scandinavia arrivano gli Altavilla

Federico II - Super Sud
Al giro di boa fra il primo ed il secondo millennio, nell’Italia del Sud – ai confini, cioè, con l’impero ed i territori papalini - aveva conquistato il potere una nuova dinastia: quella Normanna. Un popolo che, originario della lontana ed inclemente Scandinavia, spinto...

Super Sud, un tuffo nella storia: Il Papato, il ‘Mezzodì d’Italia’ e il Regno delle Due Sicilie

Papa Leone IX - Super Sud: un tuffo nella storia
Occasionalmente, per questa settimana, in vista del Ferragosto, la terza parte di 'Super Sud, un tuffo nella storia' viene pubblicata di venerdì. La quarta parte sarà pubblicata sabato 22 agosto 2020. Un enorme peso nella storia del Sud e del Regno delle Due Sicilie ha...